Un gemellaggio italo-spagnolo nel nome del ciclismo storico tra La Chianina di Marciano della Chiana e La Historica di Abejar. Le due ciclostoriche hanno consolidato un rapporto d’amicizia e di collaborazione che permetterà ai due eventi di ottener maggior risalto internazionale e di condividere le rispettive esperienze per una reciproca crescita, con un contatto che è stato avviato e reso possibile dall’artista Miguel Soro Garcia che da anni è in sella alla manifestazione della Valdichiana.

L’occasione per stringere il gemellaggio è stata fornita dall’ultima edizione de La Historica che, lo scorso fine settimana, ha visto un gruppo de La Chianina far tappa nella piccola cittadina di Abejar nella comunità autonoma di Castiglia e Leòn dove è fortemente radicata una cultura per il ciclismo e per la storia del ciclismo. Questa passione è testimoniata dalla presenza di un museo dedicato alle due-ruote davanti a cui è stata installata e inaugurata una targa con riportato “La Historica-La Chianina, gemellaggio tra ciclisti classici”, che permetterà così ad ogni visitatore di conoscere la manifestazione della Valdichiana. Tra i momenti più sentiti è rientrato anche uno scambio di magliette e di altri gadget tra le due ciclostoriche. Gli aretini, infine, hanno pedalato sulle strade di Abejar in un evento storico a cui erano presenti quattrocento ciclisti tra cui Joane Somarriba (vincitrice di due Giri d’Italia e di una prova del campionato del mondo) che dovrebbe essere presente anche alla prossima edizione de La Chianina in programma dal 14 al 16 giugno. A quest’ultima manifestazione saranno attesi anche altri venti ciclisti spagnoli de La Historica che daranno così seguito e concretezza al gemellaggio. «Questa amicizia è motivo di grande gioia – commenta Roberto Apolloni, presidente de La Chianina. – Noi abbiamo vissuto una bella esperienza in Spagna e allo stesso tempo ospiteremo a Marciano un gruppo di ciclisti spagnoli che, per tre giorni, potranno scoprire e apprezzare il nostro territorio tra paesaggi, enogastronomia, cultura e arte».