La manifestazione proporrà quattro itinerari tra strade bianche e paesaggi della Valdichiana. La ciclostorica, già forte di numerose iscrizioni, propone vari percorsi tra 130 e 20 chilometri.

Quattro itinerari tra le strade bianche e i paesaggi più suggestivi della Valdichiana per la quarta edizione de La Chianina Ciclostorica. La manifestazione di ciclismo d’epoca, organizzata dall’omonima associazione La Chianina di Marciano della Chiana, sta registrando in questi giorni un numero di iscrizioni superiore alle aspettative e, nel frattempo, ha definito i percorsi che da venerdì 22 a domenica 24 giugno saranno attraversati da appassionati di tutta Italia in sella a biciclette antecedenti al 1987 e con abiti rigorosamente vintage. L’evento nasce per proporre un’esperienza di sport e di divertimento alla portata di tutti e, di conseguenza, sarà strutturato tra anelli di diversa lunghezza e di diversa difficoltà lungo l’intera Valdichiana aretina, passando da leopoldine, tra campi di girasoli e sul Sentiero della Bonifica, con partenza e arrivo da Marciano.

Il percorso più impegnativo è denominato “Otto Comuni” e, con un totale di 1.400 metri di dislivello, sarà sviluppato su 130 chilometri tra tutti i Comuni della vallata, con nove settori di strada bianca e con le spettacolari salite per arrivare nel cuore di Cortona, Lucignano e Civitella. Tra i punti più caratteristici vi sarà anche il passaggio da Gargonza che, invece, sarà assente dal percorso leggermente più breve di 110 chilometri con 1.000 metri di dislivello. Oltre alla novità del tour tra le colline cortonesi, in questi primi due itinerari è previsto anche un caratteristico punto di ristoro a Civitella dove riposarsi e ricaricarsi con le pietanze preparate dal presidio Slowfood della Valdichiana. Il terzo percorso è di 75 chilometri (con 600 metri di dislivello) e toccherà il territorio comunale di Cortona senza però salire fino al centro storico, mentre il quarto percorso di 45 chilometri è il più corto e avrà un dislivello di 280 metri. I due ristori previsti in queste due varianti saranno al casello idraulico di Cesa e alla fattoria di Brolio con salumi, panzanella, porchetta e vino. Alla ciclostorica sarà possibile iscriversi fino al 31 maggio al costo ridotto di 25 euro dal sito de La Chianina e sarà necessario presentare un cartellino di licenza di attività ciclistica o un certificato medico per l’abilitazione all’attività sportiva. Per permettere la partecipazione a bambini e famiglie, infine, è stato confermato un percorso “Garbato” di 20 chilometri senza particolari difficoltà e salite, con iscrizione da effettuare direttamente in loco nel giorno dell’evento. «Alla ciclostorica parteciperanno appassionati da tutta Italia – commenta Silvio Valentini de La Chianina, – dunque abbiamo predisposto una serie di percorsi per valorizzare le bellezze della nostra vallata tra strade bianche, panorami e buon cibo».